Ecco i cibi che stimolano la produzione di serotonina… rendendoci felici

La felicità è fin dalla notte dei tempi lo scopo ultimo della vita dell’uomo, a cui tutti in maniera più o meno diretta dedichiamo gran parte del nostro tempo.

Raggiungerla non è sempre facile, e ancora più difficile è tenersela stretta.

Ma non disperate, per essere felici possiamo contare su un aiuto inaspettato: il cibo, come accade in molti casi, gioca un ruolo essenziale anche sul nostro umore, poiché influenza direttamente i livelli di serotonina – detta, appunto, “ormone del buonumore”.

La serotonina è un neurotrasmettitore che agisce in numerosi processi del sistema nervoso; essa viene sintetizzata a partire dal triptofano, un amminoacido essenziale che va introdotto nel corpo attraverso l’alimentazione. I suoi effetti, oltre che sull’umore, sono visibili in molte altre funzioni: regola la digestione, il ritmo sonno-veglia, il sistema cardiovascolare, la memoria e la formazione delle ossa.

Uno dei nemici principali della serotonina è il caffè, che ne inibisce la formazione; altri alimenti nella lista nera sono pane bianco, riso bianco e dolci. Ma adesso lasciamo stare i nemici e concentriamoci sugli amici: quali sono i cibi che ci rendono più felici?

In generale, i carboidrati complessi facilitano il trasporto del triptofano nel corpo: sono benvenuti i legumi (lenticchie e piselli), le patate che contengono amido e tutti i prodotti integrali; anche le uova, il latte e i latticini possono essere di grande aiuto. Dal mondo vegetale vi consigliamo banane, ciliegie, ananas, kiwi e prugne, ma anche pomodori o frutta secca (noci e mandorle).

Per la gioia dei golosi però, non possiamo non citare il cioccolato: è lui il più sorprendente tra gli amici dell’ormone della felicità!

Il cioccolato (soprattutto quello fondente, con una percentuale di cacao pari o superiore all’85%) è infatti ricco di zuccheri semplici e di sostanze psicoattive: la sua assunzione ha effetti incredibili sulla sintetizzazione della serotonina e permette di contrastare gli stati di ansia o depressione.
Insomma, la prossima volta che ti senti un po’ giù, procurati una buona barretta di cioccolato e prenditi una pausa tutta per te senza sentirti in colpa: è il tuo corpo che te lo chiede!